Archivio per l'etichetta ‘ambiente

wild life: vita da fattoria!   Leave a comment

Fai le tue vacanze con noi a Scopello. clicca su Case Scopello.

Siamo traffico?   Leave a comment

Immagine

Avete mai provato a guardare il traffico dall’alto? Non c’è niente di più assurdo! Gente che gira in tondo alla ricerca spasmodica di un parcheggio che non c’è: fanno sempre lo stesso percorso, poi girano e lo rifanno, poi di nuovo e di nuovo ancora (come uno straordinario Truman Show); clacson usati come ruggiti per il predominio del territorio: chi suona di più e più forte ha più ragione; miniature che si sbracciano per il predominio della strada e pedoni che cercano di sopravvivere al transito (occhio alle strisce pedonali, gente, danno un falso senso di sicurezza e non impediscono ai ruggenti automobilisti di arrotarvi). Guardandolo dal settimo piano di un palazzo viene da pensare che il traffico non sia una cosa intelligente, se lo fosse non esisterebbe!

 

Pubblicato 11 gennaio 2014 da fabiobarbera in Senza categoria

Taggato con , , , , ,

facciamo amicizia con le piante!   1 comment

Immagine

Le piante sono coscienti e ci salveranno. Secondo gli studi dello scienziato Stefano Mancuso (fondatore del primo laboratorio di neurologia vegetale) le piante hanno coscienza di ciò che accade loro intorno e dispongono di una ventina di sensi per rapportarsi al mondo circostante, a differenza degli umani che ne hanno solo cinque. I vegetali, che rappresentato il 99% degli esseri viventi del pianeta, sono sensibili, complessi, profondamente ecologisti.. così sviluppati perché non possono fuggire se le cose vanno male, “non possono patteggiare, sfruttare un condono o cavarsela grazie alla prescrizione”, scrivono ironicamente Dose e Presta (da  Il ruggito del coniglio) sul Messaggero. Per sopravvivere, quindi, sanno adattarsi, devono trovare armonia con l’ambiente che ci circonda, percepire con grande precisione i cambiamenti ambientali e comportarsi di conseguenza. In più le piante convivono pacificamente, non fondano partiti escludenti e religioni, non truffano e non discriminano! A conti fatti converrebbe votare per loro; meglio farsele amiche, comunque: la flora può tranquillamente fare a meno di noi, il contrario sarebbe impossibile!

Il Bosco di Scopello, tra aquile, bisce, ricci, pipistrelli, gufi, volpi, conigli, istrici, donnole e moltissime altre specie. Sono loro i padroni di casa, da ospiti comportiamoci bene!   Leave a comment

Immagine

Ieri il bosco di Scopello ha mostrato una delle sue rare e affascinanti opere d’arte: una famiglia di aquile del Bonelli (specie protetta) sostava su di una rupe, erano lì ferme e riflessive a godersi la scenografia, per poi d’improvviso spiccare il volo e perdersi nell’orizzonte, rapide e silenziose, con le loro immense aperture alari. Uno spettacolo unico! Purtroppo sono le prime a sparire quando si apre la caccia, spaventate dai colpi di fucile. E allora mi viene da fare una domanda al comune di Castellammare: visto che siamo ospiti di una natura spettacolare e che i padroni di casa sono animali come aquile, bisce, ricci, pipistrelli, gufi, volpi, conigli, istrici, donnole e moltissime altre specie che rappresentano la straordinaria biodiversitá mediterranea, non sarebbe il caso di tutelarle e proteggere tale armonia dall’invadenza umana bloccando la caccia su tutto il territorio?

 

426576_10151062202979821_771695566_n

 

La caccia sarebbe uno sport bellissimo, se anche gli animali avessero il fucile! (Groucho)

 

 

 

Pubblicato 22 luglio 2013 da fabiobarbera in Senza categoria

Taggato con , , , , , ,