Il Bosco di Scopello, tra aquile, bisce, ricci, pipistrelli, gufi, volpi, conigli, istrici, donnole e moltissime altre specie. Sono loro i padroni di casa, da ospiti comportiamoci bene!   Leave a comment

Immagine

Ieri il bosco di Scopello ha mostrato una delle sue rare e affascinanti opere d’arte: una famiglia di aquile del Bonelli (specie protetta) sostava su di una rupe, erano lì ferme e riflessive a godersi la scenografia, per poi d’improvviso spiccare il volo e perdersi nell’orizzonte, rapide e silenziose, con le loro immense aperture alari. Uno spettacolo unico! Purtroppo sono le prime a sparire quando si apre la caccia, spaventate dai colpi di fucile. E allora mi viene da fare una domanda al comune di Castellammare: visto che siamo ospiti di una natura spettacolare e che i padroni di casa sono animali come aquile, bisce, ricci, pipistrelli, gufi, volpi, conigli, istrici, donnole e moltissime altre specie che rappresentano la straordinaria biodiversitá mediterranea, non sarebbe il caso di tutelarle e proteggere tale armonia dall’invadenza umana bloccando la caccia su tutto il territorio?

 

426576_10151062202979821_771695566_n

 

La caccia sarebbe uno sport bellissimo, se anche gli animali avessero il fucile! (Groucho)

 

 

 

Annunci

Pubblicato 22 luglio 2013 da fabiobarbera in Senza categoria

Taggato con , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: