i pesci con la scoliosi e le nano particelle   7 comments

Sano come un pesce? Prima parliamone….

Arriva il “pesce rigoletto”

nuova razza o inquinamento che avanza?

 

 

Una ricercatrice di Catania alcuni giorni fa ha effettuato dei campionamenti su alcuni pesci deformi notando un’anomalia davvero particolare: numerosi pesci avevano la colonna vertebrale (cioè la lisca) a “v”, come colpiti da una sorta di anomala scoliosi. Facendo accurate analisi e studi su tali pesci ha potuto constatare che il problema è da attribuire ad un accumulo di metalli pesanti come Mercurio, Cadmio e altri, che hanno avviato una vera e propria alterazione genetica, portando i pesci a deformarsi e a mantenere quelle nuove, inquietanti modifiche. C’è da dire che tali particelle di metallo non sono biodegradabili e quindi non si metabolizzano, si depositano nel corpo e a lungo andare generano infezioni anche gravi. Il TG3 ne ha dato notizia e non sono tardate le segnalazioni anche sul nostro territorio. Una famiglia alcamese, che aveva acquistato 4 orate da 300 grammi circa, è incappata nella stessa anomalia. Tutte e 4 le orate (cioè il 100% di prodotto acquistato) contenevano la deformazione descritta dalla ricercatrice (nelle foto allegate trovate le 4 lische deformi delle orate acquistate dalla famiglia alcamese). Ecco cosa ci dice, in tono ironico (perché a volte non ci resta che riderci su) la famiglia che ha segnalato lo strano caso dell’orata rigoletto: << l’aver scoperto nel mio piatto delle vistose alterazioni della colonna vertebrale di alcune orate mi infastidisce moltissimo. Non dico mi preoccupa, anche se ricercatori catanesi  parlano di alterazioni genetiche causate da accumulo di metalli pesanti, non posso dire di essere preoccupato senza essere accusato di procurato allarme ma non posso celare un certo senso di disgusto. Dopo i salmoni che non riescono più a risalire i corsi dei fiumi, i tonni che muoiono annegati perché…non sanno più nuotare, eccola l’ultima novità: il pesce con la gobba, non è un’ipotesi futuribile, è li nel mio piatto e mi guarda con il suo occhio… da pesce lesso. Non so dire se come e quanto faccia male ma certamente non migliora l’appetito: anche se, cosa di cui fortemente dubito, dal punto di vista nutrizionale non ci sono pericoli, il danno “estetico” è già abbastanza e le ricadute saranno pesantissime. Paradossalmente il pesce d’allevamento potrebbe essere più controllato e garantito di quello pescato in acqua libera, potremmo sapere non solo chi li alleva ma cosa hanno mangiato, per quanto tempo, quando sono stati effettuati i controlli sull’acqua , sul mangime, sulla anatomia e fisiologia dell’animale. Queste le informazioni che  diventano atto dovuto, prima mossa di una battaglia che voglio personalmente intraprendere contro “l’orata rigoletto”, una nuova specie che sono intenzionato a combattere con tutti i mezzi.>>.

 

  Una grave anomalia quindi quella riscontrata sulle orate per diversi fattori: in primo luogo nel caso che riportato si tratta di pesci d’allevamento quindi tecnicamente dovrebbero essere sani, freschi e controllati, in secondo luogo l’accumulo di metalli pesanti si poteva riscontrare un tempo principalmente e solo su pesci pelagici grandi, che vivendo a lungo avevano tutto il tempo di assorbire, accumulare e abituare il corpo a sostanze tossiche e nanoparticelle di metalli. Un’alterazione genetica in un’orata d’allevamento piccola e destinata alla vendita è da ritenere perlomeno strana. Lasciando alla scienza i tempi tecnici per stabilire la fonte del problema e sperando che la ricerca venga aiutata attraverso incentivi e finanziamenti a controllare e verificare ciò che mangiamo vi lascio alla visione dello scheletro delle quattro orate “rigoletto” allegate all’articolo.

 

 

 

 

 

Beppe Grillo: “L’accumulo di materiali pesanti

si trova anche sui prodotti confezionati!”

 

Materiali tossici, pulviscoli, prodotti chimici e quant’altro dir si voglia sono presenti su molti dei prodotti che noi utilizziamo normalmente. Beppe Grillo, attraverso due ricercatori di Modena (il dottor Montanari e la dottoressa Gatti) che hanno effettuato, attraverso l’uso di microscopi potentissimi a scansione ambientale, studi approfonditi su gran parte di prodotti commestibili immessi sul mercato, ha registrato e stilato un elenco inquietante che vogliamo farvi leggere. Ne pubblichiamo solo alcuni, ma trovate l’elenco completo all’interno dello show “Incantesimi” (www.beppegrillo.it).

 

Cibi contenenti nanoparticelle di metalli

 

– Pane Panem: Ferro, Nichel, Cobalto, Alluminio, Piombo, Bismuto.

– Cornetto Sanson (cialda): Ferro, Cromo e Nichel (acciaio).

– Omogeneizzato Manzo Plasmon: Silicio e Alluminio.

– Omogeneizzato Vitello e Prosciutto Plasmon: Ferro, Solfato di Bario, Stronzio, Ferro-Cromo, Titanio.

– Cacao in polvere Lindt: Ferro, Cromo, Nichel.

– Tortellini Fini: Ferro, Cromo.

– Hamburger McDonald’s: Argento.

– Mozzarella Granarolo: Ferro, Cromo, Nichel.

– Chewing Gum Daygum Mcrotech della Perfetti: Silicio (cioè vetro).

– Pandoro Motta: Alluminio e Argento.

– Biscotti Offelle della Bistefani: Osmio, Ferro, Zinco, Zirconio, Silicio-Titanio.

– Biscotti Galletti Barilla: Titanio, Ferro e Tungsteno.

– Macine Barilla: Titanio.

– Nastrine Barilla: Ferro.

– Ringo Pavesi: Ferro, Cromo, Silicio, Alluminio, Titanio.

– Pane degli Angeli Cameo: Alluminio, Silicio.

Annunci

Pubblicato 2 settembre 2008 da fabiobarbera in Senza categoria

7 risposte a “i pesci con la scoliosi e le nano particelle

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Proprio oggi mangiando un\’orata ho notato che la colonna vertebrale (lisca) è deformata. La cosa mi puzzava un po\’ quindi ho cercato su internet e mi sono imbattuta in questo articolo. La lettura dell\’articolo mi ha molto colpita. Vorrei segnalare la cosa alle autorità competenti. Sapete indicarmi cosa bisogna fare?

  2. anche a me oggi è capitato di imbattermi in una orata con la lisca a "V" ho chiamato l\’ipermercato presso il quale avevo comprato le orate di provenienza Greca è il responsabile mi dice che nei pesci di allevamento è assolutamente normale che possa suddedere l\’anomalia e che non c\’è nessun problema per la salute….c\’è da fidarsi????\’

  3. Salve, sono una farmacista, ieri sera ho avuto la spiacevole sorpresa di vedere sul mio piatto la lisca a v dell\’orata. Anche nel mio caso due orate acquistate due orate deformate. Sono la prima (anche per professione) a consigliare il consumo di pesce più volte a settimana, per il valore nutrizionale veramente notevole di questo alimento e non di certo per il mercurio o il piombo che potrebbe contenere. Sono veramente indignata!!!

  4. salve
    Vivo e pesco a mosca in piccoli torrenti della bassa Calabria. Oggi, per la prima volta sono andato a pescare in un posticino non lontano da casa dove, si prendono solo trote fario.
    Prima di andare avevo preso dei contatti con un amico del posto per chiedergli qualche informazione sul posto, dalle informazioni ricevute sono rimasto un pò stupito in quanto, mi diceva che in quel posto si catturavano trote con la gobba. Be per farla breve, alla seconda trata… ecco la gobba.
    Chiedendo ad altri, mi hanno riferito che le prime trote con queste deformazioni sono comparse circa dieci anni fà. secondo alcuni “hanno scaricato qualcosa” visto che le nostre zone, vengono preferite ad altre per “smaltire” le numerose sostanze provenienti dalle industrie italiane.
    Grazie a tutti,, Viva l’Italia.

  5. io differentemente da tutti ho trovato un pesce con la lisca deformata a doppia S, cosa è accaduto
    qualcuno mi può indicare come inserire la fotografia?????

  6. Anche io mi sono imbattuta in orate con la scoliosi! Veramente impressionata…
    Comprate a Roma in pescheria

    Maria Grazia De Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: