Trenitalia: disservizio pubblico   17 comments

Trenitalia allo sbando

Stazioni allo sfacelo, disagi, multe e polemiche:

cronaca di un (dis)servizio un po’ meno pubblico

 

 

Dopo avervi raccontato la precaria situazione in cui si trova la stazione di Castellammare del Golfo siamo andati a controllare quella di Partinico. Anche lì la situazione non è delle migliori e l’antico rituale del disservizio si ripete ormai come macabra abitudine. Un abitudine che posso raccontarvi anche attraverso i contributi fotografici allegati a questa mail e alla miriade di servizi realizzati con la troupe di Telejato! Siamo alle solite: in alcune ore della giornata e nelle corse domenicali pomeridiane è impossibile fare il biglietto. Stazione e tabaccherie convenzionate sono chiuse, in più è sovente abitudine che le obliteratrici siano spente, i monitor che dovrebbero offrire informazioni completamente distrutti, lo stesso dicasi per la dispensatrice automatica di biglietti. A Partinico non esiste un necessario servizio di autobus navetta che dovrebbe portare i pendolari che scendono in stazione nei vari punti nevralgici del paese! Tutto ciò comporta parecchi incomodi e notevoli difficoltà, oltre che un danno pazzesco alla ricettività del territorio partinicese! Anche a Partinico come già accaduto in quel di Castellammare del Golfo, munito di telecamera di Telejato, sono salito sul treno senza il biglietto che ovviamente non sono riuscito a fare per i motivi sopra elencati. Considerato che il disservizio, anzi, l’interruzione di servizio è perpetrato impunemente da Trenitalia, che in questi casi non permette in nessun modo di ottemperare al dovere di salire sul treno muniti di biglietto e oltretutto crea una marea di scomodità del tutto gratuite, mi sono rivolto al controllore, denunciando l’impossibilità di fare il biglietto e chiedendo di farlo e pagarlo direttamente sul treno. La risposta però è sempre quella: “Il biglietto sul mezzo costa 50 euro, siamo costretti a fare la multa!”. Sono costretti anche se il disagio lo hanno creato loro! E’ incredibile! In più se la multa non viene pagata sul posto il verbale gonfia, gonfia, gonfia e da 50 euro diventa 200. Avete capito benissimo: la multa per 2 euro e cinquanta di biglietto da Partinico a Castellammare del Golfo (30 KM) è di 200 euro! Una cifra eccessivamente lesiva e completamente sproporzionata. Chiunque sa che una pena inflitta deve essere proporzionale all’infrazione commessa! Far pagare 200 euro di multa per un biglietto da 2 euro e cinquanta è come dare l’ergastolo ad uno che è passato col rosso! A maggior ragione se è la stessa Trenitalia a costringere il cliente a commettere l’infrazione. E qui ci starebbe una rivolta delle associazioni di consumatori, un’indagine da parte delle forze dell’ordine per il disservizio o, peggio, l’interruzione di un pubblico servizio, proteste da parte dei cittadini incacchiati che usufruiscono dei mezzi su rotaia. Ci starebbero ma non ci sono. Perché qui in Sicilia (questa Sicilia: una, santa, autonoma e fiera) non si muove foglia che l’imprenditore non voglia! Eh già, perché questo restyling in negativo di Trenitalia, questo precoce invecchiamento del servizio, fa parte del processo di privatizzazione delle Ferrovie dello Stato che oramai è una Società per Azioni tra le più squallide. E dove c’è il privato di mezzo meglio non metterci parola, per carità! Lasciamoli lavorare.

 

La multa di 200 euro a chi non riesce a fare il biglietto perché Trenitalia non gliene dà possibilità

 
 
 
Il comunicato che avvisa della multa imposta sui treni e, a lato, il cartello che avvisa che la stazione è chiusa e non emette biglietti dopo le 3 e mezza e nei festivi, orari e giorni in cui anche le tabaccherie convenzionate sono chiuse. E chi deve prendere il treno in quelle date e quegli orari che fa? S’attacca al tram!!!
 
 
La biglietteria automatica a Partinico è rotta!
 
 
La biglietteria della stazione soventemente chiusa!!!

 

——————————————————

 

 

Alla stazione di Castellammare del Golfo

un pieno di disservizi!

 

            

 

il video su you-tube cliccando sul link qui sotto

 

http://it.youtube.com/watch?v=3njJtC2RNbk 

 

Macchinette distrutte, pannelli sradicati, mura ricoperte di inchiostro, scritte e disegni, una percettibile mancanza di cartelli informativi e di panchine dove sostare in attesa del treno. E’ questa la disastrosa situazione in cui si trova la stazione ferroviaria di Castellammare del Golfo in questa incombente e febbrile estate 2008 e da più di tre anni. I pendolari hanno infatti lamentato disservizi dovuti proprio alle condizioni precarie della stazione castellammarese, dove è impossibile obliterare il biglietto ferroviario, né, tantomeno, è possibile stamparlo attraverso la macchinetta automatica, visto che entrambe sono state danneggiate. In più come vi mostriamo nel servizio di Telejato che potete vedere cliccando sul link qui in alto in alcuni orari è impossibile fare il biglietto e i controllori (nonostante il disservizio è creato da Trenitalia) applicano ugualmente la multa agli sfortunati passeggeri. Alla stazione di Castellammare mancano anche i cartelli con scritto il nome del paese: nessun cartello infatti avvisa i treni in arrivo che la stazione è quella di Castellammare del Golfo, creando notevole confusione ai pendolari e ai turisti che non conoscono il posto. Naturalmente è pura fantascienza pensare che Trenitalia offra ai clienti almeno gli annunci audio. La stazione di Castellammare è difatti sprovvista degli annunci automatici che vengono trasmessi normalmente tramite altoparlanti e che avvisano dell’arrivo di un treno o che annunciano eventuali ritardi! L’arrivo del treno è anticipato solitamente esclusivamente dal suono di una squallida campanella che, ovviamente, non offre alcuna informazione.

 

Nessuna scritta avvisa che la stazione è quella di Castellammare del Golfo

l’emettitrice automatica di biglietti è rotta! Impossibile fare il biglietto quando la stazione e il bar sono chiusi ma i controllori non sentono ragioni: il biglietto sul treno costa 50 euro e la multa può anche superare i 200 euro se non viene pagata subito.

L’obliteratrice è rotta! Ce n’è una anche dentro la stazione che però, puntualmente, è chiusa!

bottiglie all’abbandono all’interno della stazione che non è fornita tra l’altro né di panchine né di schermi che informano del passaggio dei treni.

Murales e scritte sui muri rendono la stazione sempre più distrutta e all’abbandono.

 

 

 

Annunci

Pubblicato 5 maggio 2008 da fabiobarbera in Senza categoria

17 risposte a “Trenitalia: disservizio pubblico

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Vorrei far notare che il regolamento di Trenitalia espone le seguenti parole:"L\’acquisto a bordo treno, la convalida o l\’assegnazione del posto senza alcuna regolarizzazione sono ammessi esclusivamente se: – utilizzate treni Regionali in partenza da stazioni in cui il servizio di biglietteria sia mancante qualora non siano presenti punti vendita alternativi"Al mio paese questo significa che NON possono emettere alcuna multa contro chi incappa in queste situazioni.

  2. la magia di Trenitalia è che non potrebbero emettere multa ma lo fanno lo stesso! Poi ci pensano gli avvocati…

  3. Forza Fabio, hai fatto bene. E noi di Castellammare possiamo fare qualcosa?

  4. Grande telejato…e figghiu di pulla cu è assittatu….grande fabio

  5. capotreno si un testa di minkia Fabio sei un grande!!!!!

  6. Bravo Fabio e male Trenitalia. Fs o Trenitalia, stessa mer…..Ragazzi protestateeeeeeeeeeeee

  7. Ringrazio Fabbio Barbera al nome di tutti i cittadini Castellammaresi per avere pubblicato uno dei tanti malservizi della cittadina su youtube.

  8. ma si può?è un vero peccato che ci siano cose di sto genere,poi si lamentano che la gente non fa il biglietto…gran servizio..!!!!

  9. Grazie a tutti per i complimenti e per tutti i commenti postai su you tube! E\’ bello sapere che c\’è ancora a Castellammare gente in grado di indignarsi e reagire 😉 Speriamo in una relativamente rapida risoluzione del problema, ma la vedo brutta: voci di corridoio dicono che la stazione di Castellammare si avvia ad una repentina ed inevitabile chiusura. Altro che migliorare il servizio, qua vogliono chiudere baracca!!! Vedremo. A presto. Fabio

  10. Sarei proprio curioso di capire chi c\’è dietro queste disposizioni, dato che sono chiaramente ILLEGALI e FUORI REGOLAMENTO.Poi dovete vedere come s\’incazzano i capotreno contro i passeggeri che tentano invani di spiegare la faccenda.Ho assistito purtroppo e personalmente una volta mi è pure capitato…e il capotreno mi ha "graziato" per quella volta…convinto della sua buonafede ! Ma come si ragiona ?Forse un\’altro servizio su TeleJato darebbe una svegliata generale…

  11. Ciao Fabio,Devo recarmi da Castellammare a Campobello di MAzara alla filiale TNT per il ritiro del mio scooterche parte da NOvara gg 04 di agosto.Ho visto la situazione della stazione in oggetto e sinceramente ho DAVVERO paura di usare un"servizio" se tale si puo\’ chiamare ancora.
    E\’ pur vero che qualcuno deve aver rotto la macchinetta obliteratrice, e magari tante volte…… ma COME posso obliterare il mio biglietto li? Provvedo a comprarlo qua a NOvara ovviamente, ma NON voglio per nessun motivo pagare una multa che NON ritengo giusto subire.Si puo\’ obliterare in qualche altro modo ??? ADESSO funziona tutto regolarmente ?Grazie infinite x l\’ attenzione.
    Se ci fossero tante persone come Voi, sono certo che TUTTO puo\’ cambiare.Francesco.(amo quella terra e mi spiace davvero leggere tutto questo)

  12. Ciao Francesco, anche se la situazione della stazione di Castellammare del Golfo (che vive ancora oggi una inquietante agonia) non è delle migliori, non ti allarmare. Qualora trovassi l\’unica obliteratrice della stazione castellammarese ancora scassata puoi rivolgerti direttamente al controllore e, avvisandolo prima della partenza, sarà lui stesso a "obliterarti" il biglietto scrivendogli data e orario sopra a penna. E\’ usuale che accada, quindi non rischi la multa. In rare occasioni comunque trovi la stazione aperta con l\’obliteratrice funzionante all\’interno.
     
    Se riscontri altri disservizi (di nuovi o tra quelli già raccontati nei servizi di Telejato) non esitare a segnalarmeli attraverso questa mail e protesta con le autorità competenti. Facciamoci sentire, solo così (forse) migliorerà qualcosa in questo nostro territorio a volte dimenticato e lasciato all\’abbandono!
     
    Saluti e buona estate!
     
    Fabio B.

  13. Grazie per la risposta e per la gentilezza prima di tutto.Mi sono allarmato perchè non conosco nessuno li, e vado in un posto preso su internet (appartamento)ed arrivo in ritardo per ritirare scooter da aeroporto, trasportato li propio x non voler pagare 68Euro/ggche mi sono stati chiesti per un noleggio di moto di medie dimensioni.Ed adesso ho pensato che essendo in due, pagare 400Euro di multa, meglio stare a casa ed andare in piscina.In ogni caso sono pienamente d\’ accordo che si DEVE alzare la VOCE quando si è nel giusto per fare rispettarei propi diritti sapendo che tutto questo accade perche\’ non tutti svolgono il loro lavoro correttamente.Ti invio mail se e dove vi fossero dei disservizi tali da giustificare una protesta forte.Dal canto mio, appena tornato a Novara, scrivero\’ un articolo documentato su questa situazione che mi hacolpito molto (la mia compagna è giornalista).Per caso conosci qualcuno che, pagando, possa svolgere un servizio alternativo magari in auto?GRazie !!! Speriamo siano VACANZE perche\’ stiamo parlando di TRE settimane….FRancesco.

  14. Da REPUBBLICA di GIOVEDI\’ 17 LUGLIO
     
    "DA ROMA A POTENZA LA MIA ODISSEA IN TRENO"
     
    Potrei definire degno di un film dell\’orrore il mio ultimo viaggio in treno, da Roma a Potenza. Per l\’intera tratta di oltre sei ore, niente corrente elettrica. Quindi, senza aria condizionata e al buio. Abbiamo dovuto sopportare caldo atroce e odori sgradevoli. Le toilettes sono latrine, le poltrone luride e senza poggiatesta. In questa difficile situazione, Trenitalia non ha messo a disposizione dei viaggiatori alcun tipo di assistenza. Perché quando prendiamo un treno che attraversa il Mezzoggiorno, ci ritroviamo a dover mettere da parte decenza e dignità? Se volete venirci a fare visita nel profondo Sud del Paese, è meglio che non vi addormentiate: dopo Eboli nessuno vi annuncerà le stazioni in cui il treno si ferma. Vincenza Ciannella

  15. fabbbio, ciao.ho visto il video che hai girato alla stazione di castellammare.sai che a me hanno fatto la multa, ma la cosa assurda e che la biglietteria era chiusa in orario di apertura, e io ho portato il capotreno a vedere l\’orario, ma me l\’ha fatta lo stesso.poi ho protestato con tutti, ma non c\’è stata speranza…bastardi della trenitalia!!!!

  16. eh si Margherì è terribile, però dopo tutti i servizi di Telejato qualcosa s\’è mossa: hanno messo le panchine e aggiustato l\’obliteratrice. Per il resto però è ancora tutto fermo. BaciBaci. Fab

  17. QUESTA SERA MI ASPETTONO IN UNA TRASMISSIONE -TVA VICENZA- PER DARE LA MIA TESTIMONIANZA SULLO STESSA MULTA INGIUSTA CHE MI HANNO DATO QUEST\’ESTATE…NORD E SUD SUBIAMO GLI STESSI DISSERVIZI E LA STESSA ARROGANZA DEL "POTERE" DI QUESTI CONTROLLORI…INCONTROLLABILI: SONO UN PERICOLO—-DENUNCIAMO DENUNCIAMO DENUNCIAMO—A ME HA AIUTATO MOLTO L\’UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, RIVOLGETEVI A LORO…CIAO A TUTTI…Filippo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: