CLAMOROSO   Leave a comment

Lo stato paga le banconote più di quanto valgono!

 

segnalato da Alessandro. E dal blog http://signoraggiomonetario.spaces.live.com/default.aspx

 

 

Immaginate di poter organizzare il derby Milan-Inter e di prevedere 100.000 spettatori, se un biglietto per entrare nello stadio costa mediamente 30 euro quindi 3 milioni di euro è l’incasso atteso. Ovviamente dovrete andare da un tipografo a farvi stampare i biglietti, i quali possono costare 1 centesimo ciascuno, dovrete spendere 1.000 euro per ottenere i biglietti, i quali vi permetteranno di offrire un servizio dal valore di 3 milioni di euro!!!

Ma cosa succederebbe se il tipografo anziché 1.000 euro (il costo di stampa) vi chiedesse 3.120.000 euro? dovreste dargli del pazzo!!! Sarebbe insensato pagare la cifra richiesta e addirittura indebitarsi!!! Invece questo è quello che fa lo stato italiano nei confronti della banca centrale europea.
 
La banconota da 100 euro è stampata dalla banca centrale europea al costo esatto di 30 centesimi di euro e fornita allo stato italiano, il quale in cambio cede alla banca dei titoli di stato, o titoli di debito pubblico che, in pratica, sono delle cambiali a scadenza (e che, quindi, hanno un interesse).

Per avere banconote da 100 euro con cui pagar stipendi e finanziare, opere pubbliche e tutto il resto, lo stato emette un titolo di debito pubblico pari a 100 euro, su tale debito lo stato deve anche pagare un interesse del 4%. Quindi per avere una banconota da 100 euro lo stato deve alla banca 104 euro contro un costo di stampa di 30 centesimi.
 
Ma qui viene il bello! Lo stato deve pagare 104 euro per ogni 100 euro di cui è in possesso! Ma questo è matematicamente impossibile! I soldi per pagare quell’interesse del 4% non esistono perché non sono stati stampati, e io spero che qui qualcuno di voi inizierà a incazzarsi perché sapete cosa succede? Lo stato fa richiesta alla banca di stampargli i soldi necessari a pagargli quel 4%, maturando altro debito, maturando altro interesse.
 
Il debito pubblico è inesauribile, quel che può fare è solo aumentare.
 
Tengo a precisare che la banca centrale europea non è un entità pubblica tale per cui il popolo è sia debitore che creditore, il popolo è solo debitore, poiché la banca centrale europea è privata!
 
Da dove lo stato prende i soldi per pagare i titoli di debito pubblico? dagli italiani, tramite le tasse. Magari qualcuno dirà che le tasse vengono usate per istruzione, sanità e trasporti; vi informo che in Italia la pressione fiscale è del 65% eppure in Italia si muore negli ospedali per le infezioni, l’istruzione fa schifo, i trasporti idem.

Annunci

Pubblicato 22 novembre 2007 da fabiobarbera in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: